Anthony Genovese

Anthony Genovese

A Culinaria collaborerà con l’artista Barbara Salvucci

anthony_genovese_02Origini calabresi, fortemente radicate. La passione per la cucina lo accompagna da sempre, senza perdere mai intensità.
L’inizio della sua vita è in Francia, così come il principio della sua formazione gastronomica. Dopo aver frequentato l’Ecole Hoteliére de Nice, lo troviamo in vari ristoranti stellati francesi (a Monaco, Marsiglia e Nizza), ma il legame con la sua terra lo porta a fare esperienze in Italia all’Enoteca Pinchiorri*** di Firenze.

Il richiamo verso oriente gli consente di crearsi il bagaglio che da sempre caratterizza le sue creazioni culinarie. Giappone e Malesia prima del ritorno in Italia nel 1997 presso il Ristorante Rossellinis* dell’Hotel Palazzo Sasso, a Ravello. Risale a questi primi anni a Ravello la sua prima stella Michelin.

Una base istituzionale, saldamente radicata nella tradizione, unita ad abbinamenti e ingredienti più creativi, internazionali, personali. E un religioso rispetto per la materia prima di qualità. Questa è l’essenza di Anthony Genovese e della sua cucina. La svolta avviene però nel 2003: insieme all’amica e socia Marion Lichtle, decide di aprire un nuovo locale a Roma, un luogo particolare ispirato alle atmosfere dei viaggi vissuti, sia negli arredi che nelle creazioni culinarie. L’avventura nella capitale continua tutt’oggi, sempre alla ricerca di novità e di idee che sappiano stupire e rimanere impresse nella mente dei fortunati ospiti de Il Pagliaccio**.

Nel 2015 entra a far parte con il suo ristorante della prestigiosa associazione Relais & Chateaux, un riconoscimento che affianca la doppia stella Michelin confermata negli anni.

Anthony Genovese è apprezzato e riconosciuto anche da colleghi a livello italiano e internazionale. Numerose sono, infatti, le sue partecipazioni a importanti eventi
gastronomici e le cene a quattro mani insieme a chef stellati internazionali.

Tra gli ultimi appuntamenti italiani figurano Identità Golose, Fish&Chef, Taste of Roma, Le Strade della Mozzarella. Mentre a livello internazionale brillano la partecipazione all’Italian Cuisine World Summit Dubai, all’Istituto Italiano di Cultura a Parigi, l’ Asia-Pacific Food and Wine Festival, oltre agli eventi al fianco di premiati colleghi a Hong Kong, Singapore, Pechino, Wolfsburg, Bodrum e Marsiglia.